Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Apertura il 17 e gara il 18 giugno, toccando nove comuni pugliesi. Oltre 600 iscritti.


Nibali«Questo è un giro che vorremmo dedicare alla Puglia imperiale, alla Puglia che si dà da fare tutti i giorni e lo fa per bene. Perché noi siamo come i ciclisti: sappiamo che le cose belle arrivano per tappe e che il risultato è connesso al sacrificio». Queste le parole del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, durante la presentazione a Bari della "GranFondo Nibali", competizione che il campione di ciclismo Vincenzo Nibali, insieme con lo staff di Asd Nibali, ha deciso di rendere itinerante, partendo dalla Puglia.

I dettagli sono stati resi noti durante una  conferenza stampa a cui - fra gli altri - ha partecipato il consigliere nazionale Elio Sannicandro, in rappresentanza del Coni.
Domenica 18 giugno, partendo da Giovinazzo (Bari), i ciclisti si sfideranno in un percorso che alternerà i colori del mare Adriatico con quelli tipici dell’entroterra barese e della Murgia. I comuni toccati dalla GranFondo saranno Giovinazzo, Molfetta, Bisceglie, Ruvo di Puglia, Corato, Terlizzi, Andria, Spinazzola e Poggiorsini.

Il giorno precedente verrà aperto a Giovinazzo (piazza Leichardt) lo Shark Village, dove Nibali incontrerà gli atleti iscritti - già più di 600 - e i cittadini. Nel corso della manifestazione sportiva sarà ricordato anche Michele Scarponi, il ciclista tragicamente scomparso il 22 aprile scorso al rientro da un allenamento: era grande amico di Nibali e compagno di tante gare sulle strade di tutto il mondo.