Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Nella mappatura avviata dall’Agenzia regionale per la mobilità in collaborazione con CONI, Assessorato regionale allo Sport e Pugliapromozione, sono già stati georeferenziati 2600 siti e percorsi in Puglia

 

Presentazione I Luoghi dello Sport

È stato presentato ieri mattina, in Fiera del Levante, il progetto “I luoghi dello sport nell’ambiente”. Realizzato dall’Arem in collaborazione con l’Assessorato regionale allo Sport, il CONI e Pugliapromozione, il progetto individua e fissa i percorsi per l’attività motoria attraverso la georeferenziazione in un’unica piattaforma.

 

«Anche questa iniziativa fa parte di un percorso che la Regione Puglia ha avviato da circa due anni e che punta a coniugare la mobilità sostenibile, l’attività motoria e la promozione della salute. Quindi, lo sport come buona vita» ha dichiarato l’assessore regionale allo Sport Raffaele Piemontese intervenendo alla conferenza stampa di presentazione. «Si tratta di un progetto strettamente legato alla promozione del territorio ed al turismo sportivo, un settore che il governo regionale vuole incrementare e sviluppare cercando di mettere a sistema lo sport ed il turismo, convinto che la bellezza del nostro paesaggio sia un luogo naturale dove poter praticare l’attività sportiva».

 

I LUOGHI DELLO SPORT PUGLIAIl progetto ha mappato finora oltre 2.600 punti di interesse tra percorsi pedonali, misti, ciclovie e impianti per lo sport all’aperta. Una rete costruita partendo dai legami esistenti tra mobilità sostenibile, attività motoria e salute pubblica, prendendo in esame alcune iniziative a carattere regionale finalizzate alla diffusione dell’attività motoria giornaliera – a piedi o in bici – nei centri urbani e nelle zone verdi del territorio. In particolare si è preso spunto da iniziative che hanno riscosso un grande successo sul territorio, come “Sport in cammino”, “Puglia palestra a cielo aperto” e il progetto della Regione “Sentieri di Puglia”, che hanno costituito la banca dati intorno alla quale è stata realizzata la georeferenziazione.

 

«Grazie a questa iniziativa si potranno facilmente individuare percorsi, aree attrezzate e servizi per lo sport all’aria aperta, il tempo libero e la salute e scegliere ciò che più si avvicina alle esigenze di ogni singolo cittadino» ha spiegato il Commissario straordinario dell’Arem Elio Sannicandro.

 

I LUOGHI DELLO SPORT genericaAnche il presidente del CONI Puglia Angelo Giliberto ha sottolineato l’importanza di questo progetto che «vista la fortunata morfologia del nostro territorio regionale, parte da una grande richiesta di sport all’aperto, d’acqua e di terra, non solo per il crescente interesse dei pugliesi verso la pratica sportiva, ma anche in chiave turistica. E infatti “I luoghi dello sport” si propone come nuova risorsa sul trend ascendente del settore».

 

Infine, per la dirigente di Pugliapromozione Nica Mastronardi, «L’iniziativa qualifica e diversifica l’offerta, anche in chiave della destagionalizzazione dei flussi turistici».

 

Nella scheda allegata dettagli e numeri della mappatura