Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

L'evento ha visto la supremazia delle società Quero-Chilioiro Taranto e Bruno Foggia

 

Demjan Mangiarella vincitore Esordienti Youth 52 1

Ben 65 incontri disputati sotto l'egida della Federazione Pugilistica Italiana: questo il bilancio estremamente positivo del Torneo Regionale Esordienti svoltosi nel primo week-end di marzo a Taranto.

L'evento, promosso ed organizzato dalla società Quero-Chiloiro presso la tensostruttura “Dribbling” di Lama, ha visto laurearsi 35 campioni regionali sui 113 boxer partecipanti, in rappresentanza di 43 società provenienti da Puglia e Basilicata. Sul tetto regionale del pugilato giovanile sono salite le società Quero-Chiloiro Taranto e Bruno Foggia, che hanno conquistato 5 ori a testa. La Quero-Chiloiro è stata, però, la società che ha complessivamente vinto più medaglie: 13, ovvero 5 ori, 4 argenti e 4 bronzi.

 

Di seguito tutti i campioni regionali, suddivisi per categoria e peso:

School Boy: 38.5 kg Giuseppe Lambo (Andriese), 43 kg Alessandro Disantantonio (Olivier Brindisi), 48 kg Braian Alemanno (Be Boxe Copertino), 52 kg Giovanni Labriola (Taralli Foggia), 56 kg Giuseppe Tucci (Bruno Foggia), 59 kg Christian De Giorgio (Vivere Solidale Taranto), 62 Luigi Corvino (Francavillese), 76 kg Cosimo Sardelli (Boxe Massafra).

Junior: 46 kg Flavio Valletta (Bruno Foggia), 54 kg Davide Liuzzi (Quero-Chiloiro Taranto), 60 kg Christian Nocita (Boxe Grottaglie), 63 kg girone A Kevin La Torre (Merico Pulsano), 63 kg girone B Davide D'Ettorre (Merico Pulsano), 66 kg Daniel Mele (Quero-Chiloiro Taranto), 70 kg Giacomo Iusco (School Boxing Bari), 75 kg Carmine Dentato (Bruno Foggia), 80+ Michele Ursitti (Bruno Foggia).

Youth: 52 kg Demian Mangiarella (Quero-Chiloiro Taranto, in foto), 56 kg Giuseppe Sportillo (Boxe Grottaglie), 60 kg girone A Luigi Marchitelli (Eventi Sportivi Conversano), 60 kg girone B Roberto Sciannamblo (Eventi Sportivi Conversano), 60 kg girone C Pietro Grimaldi (New Olympic Grottaglie), 64 kg girone A Francesco Marinotti (Francavillese), 64 kg girone B Luca Pomo (Palumbo Andria), 75 kg Antonio Cannalire (Francavillese).

Senior: 64 kg Simone Coppola (Be Boxe Copertino), 69 kg girone A Achille De Giglio (Portoghese Bari), 69 kg girone B Giovanni Spinelli (Quero-Chiloiro Taranto), 75 kg girone A Savino Stallone (Bruno Foggia), 75 kg girone B Marco Imperiale (Merico Pulsano), 81 kg girone A Alessandro Scagliarino (Kombat Academy Barletta), 81 kg girone B Andrea Mariano (Merico Pulsano), 91 kg Andrea Solare (Quero-Chiloiro Taranto).

School Girl: 51 kg Mariagrazia Lambo (Andriese).

Youth: 69 Ilaria Mosca (Unicorn Taranto).

 

Come evento collaterale al Torneo Esordienti si è disputata anche la “III Dolphin Cup”, valevole come triangolare dilettantistico Puglia-Abruzzo-Basilicata. Sul ring riflettori accesi sugli atleti delle società da alta Classifica Nazionale di Merito 2017, ovvero la seconda assoluta Quero-Chiloiro e la dodicesima Sauli Boxe Avezzano. La coppa è andata al miglior atleta, il 22enne tarantino Elite 64 kg Luigi Portino (Quero-Chiloiro), che ha superato Giuseppe Valente della Sauli Boxe. Portino, più fighter ed incisivo dell'avversario, ha ottenuto il verdetto unanime dei giudici, arrivando con questo successo a portare il suo record agonistico a 29 vittorie, 4 pari e 13 sconfitte.

Questi gli altri risultati della “III Dolphin Cup”: pareggio tra i Senior 75 kg Giuliano Galeone (Quero-Chiloiro) e Gianmarco Biocca (Sauli); sconfitta del Senior 60 kg Maicol Albano (Quero-Chiloiro) con Onofrio Nuzzolese (Panettieri Matera); pareggio del Senior 75 kg Roberto Burgi (Panettieri Matera) con Domenico Cerratti (Sauli Boxe); vittoria del Senior 64 kg Stefano D'Auria (Pugilistica Castellano Mottola) su Valerio Venezia (Panettieri Matera).