Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Nella sala della Terza Regione Aerea di Bari ha fatto da cerimoniere il campione olimpico Carlo Molfetta. Consegnate le benemerenze del Comitato olimpico ad atleti, società, dirigenti e tecnici, e anche premi speciali

 

WEB Carlo Molfetta e Angelo GilibertoE’ stata una festa dello sport per l’intero movimento pugliese. Scenario, la Sala Polifunzionale della Terza Regione Aerea a Bari-Palese, che aperto il sipario sul Gran Galà del Coni, condotta da un presentatore d’eccezione: Carlo Molfetta, campione olimpico di taekwondo a Londra 2012. “Una cerimonia – ha sottolineato il presidente del Comitato olimpico regionale Angelo Giliberto – in cui non si sono consegnate solo le benemerenze annuali Coni, ma si sono celebrate le eccellenze del nostro territorio, inclusi i giovani campioni di domani”.

L’evento, in collaborazione con l’Aeronautica Militare, ha visto la consegna da parte di autorità sportive, civili e militari, sia delle tradizionali benemerenze Coni per il 2017 - ovvero le Stelle al Merito Sportivo (per i dirigenti), le Medaglie al Valore Atletico (atleti) e le Palme al Merito Tecnico (allenatori) – sia di una serie di premi speciali.

Per gli atleti, le quattro Medaglie d'Oro al Valore Atletico sono state assegnate a chi in stagione ha conquistato un titolo mondiale (per alcuni premiati, impegnati in allenamenti, hanno ritirato loro parenti): Paola Piazzolla nel canottaggio, Sergio Scarpetta nella Dama, Luca Cramarossa ed Eva D'Elia nel beach tennis a squadre. Quindi le tre Medaglie d’Argento per i successi in campo internazionale di Vito Dell’Aquila nel Taekwondo, Matteo Metrangolo nella pesca sportiva e Nico Sicuro nell’equitazione. Medaglie di Bronzo poi, per 34 campioni nazionali di tante discipline. I riconoscimenti alle società sportive saranno invece aperti dalla Stella d’Oro al Circolo Schermistico Dauno; premio Eccellenze sportive all’U.S. Lecce per la promozione calcistica in B.

Quanto ai dirigenti, le premiazioni sono partite con le Stelle d’Oro a Giovanni Barbone, Mario Lauciello, Gianfranco Marchello, Francesco Saverio Patscot, Mario Tarricone e Antonio Costa. Ad aprire i riconoscimenti per i tecnici, la Palma d’Argento a Roberto Baglivo, pluridecorato allenatore di taekwondo e scopritore di Carlo Molfetta.

Tra i riconoscimenti speciali, i premi alla carriera al dirigente Mario Del Console, al tecnico Antimo Milli e al giornalista Franco Castellano; il premio della Regione Puglia “Radici di Puglia” a Marco De Tullio e Carmelo Alessandro Musci, rispettivamente argento nei 400 stile libero e bronzo nel lancio del peso ai Giochi olimpici giovanili di Buenos Aires; premio "Campioni di Fair Play" al progetto dell‘Istituto Comprensivo “Elia Commenda” di Brindisi.

Qui l'elenco di tutti i premiati.